venerdì 7 maggio 2010

Ho assistito a un miracolo!

Ho pensato tanto se scrivere o questo post, perchè forse non ci sta bene in un blog di cucina, ma poi mi sono detta, in cucina non si parla solo di pietanze, la cucina è il posto dove ci si ritrova insieme e ci si racconta di quello che ci è successo durante il giorno, allora forse non ci sta male raccontare e far condividere una cosa importante che mi è capitata, io ve la racconto, poi se vi va aspetto vostri commenti, qualsiasi essi siano....
allora, qualcuno di voi sa che sono un volontario soccorritore della Misericordia del mio paese, l'ho scritto nella mia presentazione e ho messo anche una foto, perchè è una parte importante della mia vita, ci tengo tanto e sono orgogliosa di farne parte, in questa associazione oltre a svolgere il ruolo di soccorritore svolgo anche un ruolo nello staff ristorazione! cioè insieme a una mia amica ci occupiamo dell'organizzazione e della realizzazione di pranzi e cene che si tengono durante le nostre manifestazioni, quindi ho sempre le mani in...cucina!!

Passiamo all'episodio che voglio raccontarvi...era un venerdì, molto piovoso, ero di ritorno da un servizio di dialisi, preso il paziente dall'ospedale e portato a casa, al ritorno in una curva piuttosto bruttina, ho visto una macchina che invece di girare è andata diritta, finendo sul ciglio di un burrone, di istinto ho fermato il mio doblò e sono corsa lì, insieme a me si erano fermate anche due persone, con una velocità fuminea abbiamo aperto le portiere, mentre la macchina si alzava su due ruote, dentro c'erano 3 ragazzi, un maschio e due ragazze che urlavano e piangevano, li abbiamo tirati fuori di corsa contemporaneamente, e per fortuna ci siamo riusciti, sono usciti, pallidi, tremanti e impauriti potete immaginare quanto, la macchina è rimasta lì, su due ruote ma bloccata dal fango che aveva fatto fermare le ruote, ho chiamato i vigili del fuoco che dopo un pò sono arrivati con il carro attrezzi e l'hanno tirata fuori di là, io sono rimasta tutto il tempo con i ragazzi perchè non me la sentivo di lasciarli da soli, in loro rivedevo i miei figli, e loro si sentivano più sicuri se non erano da soli, la reazione di tutti è stata quella che qualcuno ha messo una mano per fermare quella macchina e salvare i ragazzi, perchè è stato veramente un colpo di fortuna che si sia bloccata così, sul ciglio di un burrone. Con i ragazzi ci siamo scambiati i nomi e ci siamo ritrovati su facebook, da lì il giorno dopo mi sono informata sul loro stato di salute, sono stati contenti di sentirmi e mi hanno detto che la notte non avevano dormito ma che iniziavano a stare meglio, poi continuavano a ringraziarmi, ma io gli ho detto che non dovevano ringraziarmi perchè per me era un dovere, primo per la divisa che porto e poi perchè sono semplicemente una mamma! Vi mostro le foto della macchina, spero che si vedano bene perchè sono state fatte con il telefonino, grazie a tutti quelli che hanno passato questi minuti con me ad ascoltarmi!!!

11 commenti:

  1. quei ragazzi sono stati fortunati due volte,una che la macchina si è fermata li',la seconda è per aver trovato un angelo di nome Maria Luisa...brava Malu',sii fiera di tè stessa...un grande abbraccio a te piccola grande donna!

    RispondiElimina
  2. Per fortuna una storia finita bene, menomale che eravate lì a soccorrerli! Ottimo lavoro! E che bella cucina... sono contentissima di conoscere un'altra foodblogger pisana, potremmo anche scambiarci le ricette dal vivo!! Un bacio ;*

    RispondiElimina
  3. una storia a lieto fine,hai fatto bene a condividere questo accaduto,hai dimostrato che il volontariato non si ferma mai alle ore che ti vengono assegnate di lavoro,ma lo e' sempre,dono prezioso per l'intera umanita' e poi hai confortato quei ragazzi spaventati,insicuri che in un momento di paura hanno sicuramente chiamato la loro mamma....brava baci cara e buon week end

    RispondiElimina
  4. Ciao Malu', grazie di partecipare al mio primo candy dell'amicizia...E grazie per aver raccontato questa storia..Ho rivisuto per un istante un episodio molto simile con una variante..Ero la protagonista...Mi sono venute le lacrime agli occhi...Credevo di aver rimosso questo episodio....Ma tu non puoi immaginare quanto sia importante in stato di schock, avere una persona "amica" vicina!!!Brava Malu'...Credo di aver trovato una "cara" persona come dico io...Un abbraccio Monica.

    RispondiElimina
  5. Bè che dire, oltre che ringraziare tutte, mi fate anche un pò commuovere! Ora i miei dubbi sono spariti, penso di aver fatto bene a raccontare questo episodio per fortuna finito bene, solo con tanta tanta paura!

    P.s. Un benvenuto e un grazie alle nuove amiche! Gradite un caffè?

    RispondiElimina
  6. Malù...come ti ho già detto...oltre al miracolo della macchina che si è fermata in bilico, il secondo miracolo sei tu... Un bacione!

    RispondiElimina
  7. Grazie cara, sei troppo buona! un bacio anche a te!

    RispondiElimina
  8. Poveri ragazzi meno male che la macchina si è fermata sennò chissà cosa sarebbe successo, meno male che sei passata di lì e li hai salvati, sei stata incredibile.. parlo a nome di tutte e ti dico che siamo fieri di te per quello che hai fatto per salvarli prontamente e calmati:) Brava Malù

    RispondiElimina
  9. Grazie bella mimì!!! un bacione!

    RispondiElimina
  10. La cheese cake qui sopra mi è piaciuta moltisssimo ma ancor di più questo tuo raconto che ho letto con apprensione fino alla fine...
    E felice pure io per l'epilogo!!!
    Bravissima e un bacione grande!

    RispondiElimina
  11. Ricambio il bacione, buona domenica!

    RispondiElimina

Scusatemi se non riesco sempre a venire a curiosare nei vostri blog, quindi vi ringrazio anticipatamente per la vostra visita e i vostri commenti.... intanto gradite un caffè?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...